Il 23 Settembre sta arrivando… Avete controllato l’accessibilità dei vostri strumenti informatici? 2020-09-15T16:54:24+00:00

Dichiarazione di Accessibilità

Introduzione

Le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare, entro il prossimo 23 settembre 2020, la Dichiarazione di Accessibilità, in cui va indicato lo stato di conformità di ciascun sito rispetto ai requisiti di accessibilità. La dichiarazione di accessibilità si comunica tramite un’apposita applicazione web installata sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

La normativa di riferimento è il Decreto legislativo n. 106 del 2018 che modifica ed aggiorna la Legge n.4/2004. Con questo decreto l’Italia ha recepito la Direttiva UE 2016/2102, rivolta a migliorare l’accessibilità dei siti web e delle app mobili nel settore pubblico di ciascun Stato Membro.

In attuazione della Direttiva europea AgID ha emanato le Linee Guida sull’Accessibilità degli strumenti informatici, in vigore dal 10 gennaio 2020, che indirizzano la Pubblica Amministrazione all’erogazione di servizi sempre più accessibili.

Per ulteriori informazioni può essere consultato il sito AgID e in particolare le pagine dedicate all’accessibilità https://www.agid.gov.it/it/design-servizi/accessibilita

Si evidenzia che la dichiarazione dovrà essere riesaminata ed aggiornata almeno una volta all’anno e ogni volta che si introducono sostanziali modifiche al sito.

Inoltre, entro il 23 giugno 2021 la dichiarazione dovrà essere fatta anche per le eventuali applicazioni mobile.

Struttura della dichiarazione

La dichiarazione si compone di due macro-sezioni:

La prima sezione presenta i contenuti in ottemperanza alla Decisione di esecuzione UE 2018/1523:

  • Stato di conformità
  • Dichiarazione di contenuti, sezioni e funzioni non accessibili, in caso di non conformità parziale o totale
  • Indicazione del Meccanismo di feedback e recapiti dell’amministrazione
  • Procedura di attuazione (Difensore Civico Digitale)

La seconda sezione invece è composta da:

  • Informazioni sul sito / applicazione mobile
  • Informazioni sull’amministrazione

Per ulteriori dettagli consultare la pagina https://www.agid.gov.it/index.php/it/design-servizi/accessibilita/dichiarazione-accessibilita

Sezione 1 – Dichiarazione in ottemperanza alla Decisione di esecuzione UE 2018/1523

Questa sezione riporta il risultato della verifica della accessibilità del sito, sintetizzata in uno stato che può essere:

  • Sito conforme
  • Sito parzialmente conforme
  • Sito non conforme

Nel caso di sito parzialmente conforme vanno dettagliati i contenuti non accessibili e le motivazioni della non conformità.

AgID mette a disposizione delle Amministrazioni uno strumento “Modello di Autovalutazione di accessibilità (PDF)” (Allegato 2 delle Linee Guida
https://trasparenza.agid.gov.it/moduli/downloadFile.php?file=oggetto_allegati/19356908110O__OAllegato+2+-+Modello+di+autovalutazione.pdf ), utile per determinare lo Stato di Conformità del sito web e/o applicazione mobile.

Si evidenzia che l’accessibilità riguarda tutte le componenti pubblicate del sito anche se di fornitori diversi       (ad esempio l’albo pretorio, la sezione amministrazione trasparente, delibere e determine).

Feedback e recapiti

Il Meccanismo di feedback è uno strumento digitale, che può essere una mail o un form online, che rappresenta la prima istanza attraverso la quale il cittadino può notificare direttamente all’amministrazione eventuali difetti riscontrati nei siti web e nelle applicazioni mobili di cui l’amministrazione è titolare, in termini di conformità ai principi di accessibilità. Può avere anche un riscontro sulle informazioni inaccessibili e/o richiedere un adeguamento dei sistemi informatici a disposizione dell’utenza.

Per ulteriori dettagli consultare la pagina

 https://www.agid.gov.it/it/design-servizi/accessibilita/meccanismo-feedback

Nella dichiarazione va riportata la descrizione di questo meccanismo con il relativo link.

Procedura di attuazione

In questa sezione va anche indicata la procedura di attuazione, che rappresenta la seconda istanza messa a disposizione del cittadino, per poter fare ricorso al Difensore civico per il Digitale. Il cittadino può ricorrere al Difensore quando l’amministrazione, titolare di un sito web o di un’applicazione mobile, fornisca risposte insoddisfacenti o non risponda del tutto, nel termine di 30 giorni, alle notifiche o alle richieste effettuate tramite il meccanismo di feedback (prima istanza). Vedere:

https://www.agid.gov.it/index.php/it/design-servizi/accessibilita/procedura-attuazione

Il Difensore civico per il digitale è una figura prevista dal Codice dell’amministrazione digitale a garanzia dei diritti digitali di cittadini e imprese; originariamente prevista presso ogni amministrazione, oggi assume la funzione di difensore unico a livello nazionale. L’Ufficio del Difensore civico è istituito presso AgID:

https://www.agid.gov.it/it/agenzia/difensore-civico-il-digitale

Sezione 2 – informazioni richieste da AGID

Comprende una serie di informazioni aggiuntive:

  • Informazioni sul sito / applicazione mobile
  • Informazioni sull’amministrazione
  • Responsabile dei processi di integrazione (se definito)

Procedura di compilazione

La dichiarazione va compilata online nel sito di AgID.

Il comune dovrebbe aver già nominato il Responsabile per la Transizione al Digitale (RDT), che è la figura che deve compilare la dichiarazione.

Il primo passo, che va fatto appena possibile, è richiedere da parte del comune le credenziali di accesso:

  • Identificare l’Amministrazione, accedendo all’applicazione online https://form.agid.gov.it
  • Richiedere – con il primo accesso – le credenziali che verranno inviate all’indirizzo e-mail del RTD

Va poi compilata la dichiarazione, sempre sul sito online di AGID

Successivamente la PA riceverà una e-mail con il link alla Dichiarazione pubblicata, che per i siti web dovrà essere inserito nel footer delle pagine.

 

Cosa può fare la nostra società

Verifica accessibilità

La nostra società sviluppa il sito e l’app “Comune Facile” seguendo le direttive previste, e quindi la struttura iniziale è conforme rispetto alla accessibilità. I successivi inserimenti possono però introdurre elementi che non sono accessibili: ad esempio un documento scansionato, o una immagine senza la eventuale descrizione.

Per questo può essere eseguita una verifica della situazione attuale del sito, segnalando eventuali contenuti non accessibili.

Meccanismo di feedback

Grazie a “Comune Facile: URP on line“ il Comune può dotarsi di uno strumento per la gestione delle segnalazioni inviate dai cittadini che fornisce una serie di strumenti automatici per facilitare il lavoro al Comune.

Supporto alla compilazione della dichiarazione

Il team di “Comune Facile” è disponibile a rispondere alle tue eventuali richieste e a fornirti il relativo supporto.

Successivo aggiornamento del sito

Inserimento nel footer del link alla Dichiarazione di Accessibilità e delle altre eventuali informazioni che l’amministrazione vuol evidenziare ai cittadini.